Calendario Liturgico Regionale Siciliano

 

Ciclo Festivo C - Ciclo Feriale Dispari

Colore :Bianco

  • Tutti i Santi delle Chiese di Sicilia
  • Memoria Obbligatoria
  • dal Proprio Regionale
  • Messa propria, pref. proprio
  • Letture : LEZ.REG.(pag.102)
    Ger 31,1-9: Ti edificherò di nuovo e tu sarai riedificata, vergine d’Israele
    Salmo 149: Esultino i fedeli nella gloria, le lodi di Dio nella loro bocca.
    Vangelo Gv 15,1-17: I poveri di spirito erediteranno il regno di Dio
  •  

    Prima Lettura

    Ger 31,1-9

    Ti edificherò di nuovo e tu sarai riedificata, vergine d’Israele


    Dal libro del Profeta Geremia

    In quel tempo - oracolo del Signore -
    io sarò Dio per tutte le tribù di Israele
    ed esse saranno il mio popolo».
    Così dice il Signore:
    «Ha trovato grazia nel deserto
    un popolo di scampati alla spada;
    Israele si avvia a una quieta dimora».
    Da lontano gli è apparso il Signore:
    «Ti ho amato di amore eterno,
    per questo ti conservo ancora pietà.
    Ti edificherò di nuovo e tu sarai riedificata,
    vergine di Israele.
    Di nuovo ti ornerai dei tuoi tamburi
    e uscirai fra la danza dei festanti.
    Di nuovo pianterai vigne sulle colline di Samaria;
    i piantatori, dopo aver piantato, raccoglieranno.
    Verrà il giorno in cui grideranno le vedette
    sulle montagne di Efraim:
    Su, saliamo a Sion,
    andiamo dal Signore nostro Dio».
    Poichè dice il Signore:
    «Innalzate canti di gioia per Giacobbe,
    esultate per la prima delle nazioni,
    fate udire la vostra lode e dite:
    Il Signore ha salvato il suo popolo,
    un resto di Israele».
    Ecco li riconduco dal paese del settentrione
    e li raduno all'estremità della terra;
    fra di essi sono il cieco e lo zoppo,
    la donna incinta e la partoriente;
    ritorneranno qui in gran folla.
    Essi erano partiti nel pianto,
    io li riporterò tra le consolazioni;
    li condurrò a fiumi d'acqua
    per una strada dritta in cui non inciamperanno;
    perchè io sono un padre per Israele,
    Efraim è il mio primogenito.

    Parola di Dio

    Salmo responsoriale

    Salmo 149

    Esultino i fedeli nella gloria, le lodi di Dio nella loro bocca.

    R

    Cantate al Signore un canto nuovo;
    la sua lode nell'assemblea dei fedeli.
    Gioisca Israele nel suo Creatore,
    esultino nel loro Re i figli di Sion.

    R

    Lodino il suo nome con danze,
    con timpani e cetre gli cantino inni.
    Il Signore ama il suo popolo,
    incorona gli umili di vittoria.

    R

    Esultino i fedeli nella gloria,
    sorgano lieti dai loro giacigli.
    Le lodi di Dio sulla loro bocca:
    questa è la gloria per tutti i suoi fedeli.

    R


    Canto al Vangelo (Gv 15, 3)


    Alleluia, alleluia

    «Voi siete mondi per la parola che vi ho annunziato», dice il Signore.

    Alleluia

    Vangelo

    Gv 15,1-17

    I poveri di spirito erediteranno il regno di Dio


    + Dal Vangelo secondo Giovanni

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete gia mondi, per la parola che vi ho annunziato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli. Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
    Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.

    Parola del Signore

Dicembre 2019
LMMGVSD
01
02030405060708
09101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
Gennaio 2020
LMMGVSD
0102030405
06070809101112
13141516171819
20212223242526
2728293031