Calendario Liturgico Regionale Siciliano

 

Ciclo Festivo A - Ciclo Feriale Pari

Colore :Bianco

  • S. Girolamo, sacerdote e dottore
  • Memoria Obbligatoria
  • Messa propria, pref. comune o della memoria
  • Letture : LEZ.FER.
    Gb 9,1-12.14-16 Come può un uomo aver ragione dinanzi a Dio?
    Salmo 87: Giunga fino a te la mia preghiera, Signore.
    Vangelo Lc 9,57-62: Ti seguirò dovunque tu vada.
  • NICOSIA: Dedicazione della Chiesa Cattedrale
    - nella Cattedrale: Solennità(bianco)
    - nelle altre chiese: Festa(bianco)
  •  

    Prima lettura

    Gb 9,1-12.14-16

    Come può un uomo aver ragione dinanzi a Dio?


    Dal libro di Giobbe

    Giobbe rispose ai suoi amici e prese a dire:
    «In verità io so che è così:
    e come può un uomo aver ragione dinanzi a Dio?
    Se uno volesse disputare con lui,
    non sarebbe in grado di rispondere una volta su mille.
    Egli è saggio di mente, potente di forza:
    chi si è opposto a lui ed è rimasto salvo?
    Egli sposta le montagne ed esse non lo sanno,
    nella sua ira egli le sconvolge.
    Scuote la terra dal suo posto
    e le sue colonne tremano.
    Comanda al sole ed esso non sorge
    e mette sotto sigillo le stelle.
    Lui solo dispiega i cieli
    e cammina sulle onde del mare.
    Crea l’Orsa e l’Orione,
    le Plèiadi e le costellazioni del cielo australe.
    Fa cose tanto grandi che non si possono indagare,
    meraviglie che non si possono contare.
    Se mi passa vicino e non lo vedo,
    se ne va e di lui non mi accorgo.
    Se rapisce qualcosa, chi lo può impedire?
    Chi gli può dire: “Cosa fai?”.
    Tanto meno potrei rispondergli io,
    scegliendo le parole da dirgli;
    io, anche se avessi ragione, non potrei rispondergli,
    al mio giudice dovrei domandare pietà.
    Se lo chiamassi e mi rispondesse,
    non credo che darebbe ascolto alla mia voce».

    Parola di Dio

    Salmo responsoriale

    Salmo 87

    Giunga fino a te la mia preghiera, Signore.

    R

    Tutto il giorno ti chiamo, Signore,
    verso di te protendo le mie mani.
    Compi forse prodigi per i morti?
    O si alzano le ombre a darti lode?

    R

    Si narra forse la tua bontà nel sepolcro,
    la tua fedeltà nel regno della morte?
    Si conoscono forse nelle tenebre i tuoi prodigi,
    la tua giustizia nella terra dell’oblio?

    R

    Ma io, Signore, a te grido aiuto
    e al mattino viene incontro a te la mia preghiera.
    Perché, Signore, mi respingi?
    Perché mi nascondi il tuo volto?

    R



    Canto al Vangelo (Fil 3,8)


    Alleluia, alleluia.

    Tutto ho lasciato perdere e considero spazzatura, per guadagnare Cristo ed essere trovato in lui.

    Alleluia.

    Vangelo

    Lc 9,57-62

    Ti seguirò dovunque tu vada.


    + Dal Vangelo secondo Luca

    In quel tempo, mentre camminavano per la strada, un tale disse a Gesù: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo».
    A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio».
    Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro è adatto per il regno di Dio».

    Parola del Signore

Settembre 2020
LMMGVSD
010203040506
07080910111213
14151617181920
21222324252627
282930
Ottobre 2020
LMMGVSD
01020304
05060708091011
12131415161718
19202122232425
262728293031